Elogio de la Folìa

Coreografia   Simona Bertozzi

Danza            Simona Bertozzi, Manfredi Perego, Sara Dal Corso, Andrea Sassoli

Luci e set      Antonio Rinaldi

Arcangelo Corelli Sonate per violino e continuo op. v

Delfico Ensemble:

Andrea Vassalle violino barocco,

Federica Bianchi clavicembalo,

Valeria Brunelli violoncello barocco,

Flora Papadopoulos arpa doppia.

Produzione Nexus – Ravenna Festival 2013

Residenze creative presso Centro Mousike Bologna, Dom La cupola del Pilastro Bologna, Associazione Era Acquario Danza Parma

Parla la Follia, nella celebre opera di Erasmo da Rotterdam, e riporta in luce il dibattito sulla concezione della natura umana che, dalla cultura classica al Rinascimento, si dispiega nella coincidenza degli opposti, nella dialettica tra saggezza e follia.

Così la scrittura coreografica concepita da Simona Bertozzi consegna al dialogo tra i corpi la possibilità di riscrivere questo binomio, rinominando di volta in volta i termini del confronto: ostinazione e fragilità, rigore e trasfigurazione, linearità e frammentazione. Con la serietà e la vertigine di chi si mette in gioco.

Un accordo tra regole esecutive e interstizio della visione che ha trovato nell’opera di Corelli il paesaggio sonoro in cui dispiegarsi per rendere omaggio al vigore matematico e alla levità poetica della sua musica.